RIPRENDERSI L’AQUILA: AFTERHOURS e TEATRO DEGLI ORRORI IN CONCERTO

Da il 17 maggio, 2012

“Una serata indimenticabile quella che possiamo regalare ai giovani aquilani, sabato 19 maggio, quando piazza Duomo farà da scenografia al mitico gruppo degli Afterhours che hanno deciso di donare il concerto alla città dell’Aquila. Un’iniziativa totalmente gratuita, abbracciata anche dal Teatro degli Orrori e che vedrà protagoniste assolute, oltre la musica, la solidarietà, la socialità, la condivisione”. L’assessore alla Cultura de L’Aquila Stefania Pezzopane ha ricordato con queste parole l’importante concerto di sabato sera nel capoluogo d’Abruzzo: è il primo grosso evento che tornerà a pulsare dopo il terremoto in Piazza Duomo, centro del centro storico. 

“Gli Afterhours sono stati da subito molto vicini alla nostra città; in particolare Manuel Agnelli, il loro cantante, coinvolto nell’operazione del singolo Domani, registrato all’indomani del terremoto da 56 artisti italiani. Il loro, è un attaccamento sincero, non di facciata. Saranno all’Aquila già due giorni prima il concerto e insieme visiteremo il centro storico e la zona rossa, su loro specifica richiesta” ha aggiunto.
“Abbiamo lavorato tanto per la realizzazione di questo evento. A disposizione degli artisti abbiamo allestito il palco e offerto la nostra ospitalità a tutto il loro staff. Sono sicura che i giovani risponderanno col calore e l’entusiasmo di cui sono capaci e la voglia di ritrovarsi tutti uniti nel centro ferito della città – ha concluso l’assessore Pezzopane -. Ringrazio sin da ora tutta l’organizzazione, gli Afterhours e il Teatro degli Orrori, per aver scelto L’Aquila come tappa dell’evento, perché, a tre anni dal terremoto e anche grazie alla cultura, la città riesca anc0ra a far parlare di sé”.

Media partner dell’evento sarà il Corriere della Sera: su corriere.it, infatti, sarà possibile seguire il concerto in diretta streaming.

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*