ROY PACI APRE IL PESCARA JAZZ (OFF) DI PRIMAVERA

Da il 31 marzo, 2014

Corleone_-_SherwoodRoy Paci apre Pescara Jazz Off 2014 con l’energia sonora di CorLeone, un progetto fuori da ogni etichetta musicale.

Appuntamento martedì 1° aprile, ore 21.15, all’Auditorium Flaiano di Pescara.

Biglietto di ingresso alla singola serata: 15euro. Abbonamento alle tre serate del Festival, solo trenta euro.

Il progetto live Corleone contempla Roy Paci alla tromba, Andrea Vadrucci alla batteria,Guglielmo Pagnozzi al sax contralto, Alberto Turra alle chitarre, John Lui programming, chitarra, Marco Motta al sax baritono.

Pescara Jazz Off prende quindi il via quindi con un personaggio sfaccettato, capace di cogliere in maniera magistrale quel nesso tra radici e contemporaneità alla base della filosofia del neonato festival.

In Corleone, il jazz sperimentale e d’avanguardia si unisce ai riferimenti alla no wave newyorkese, alle grandi contaminazioni di stile di progetti come Naked City di John Zorn e Fantomas e Mr. Bungle dell’amico Mike Patton, agli echi del Miles Davis elettrico, all’energia allo stato puro di Mongezi Feza, alla grande lezione di Lester Bowie e al rispetto assoluto per un suo contemporaneo e amico, Dave Douglas.

Il titolo del nuovo disco di CorLeone è Blaccahénze, parola che Paci ha prelevato dal dialetto di Montorio al Vomano, e che sta a significare casino, bordello: un titolo che lascia capire, senza troppi giri di parole, come del jazz stereotipato ci sia ben poco. La musica sin dal primo impatto suona ruvida, bizzarra, deviante e talmente spiazzante che non tradisce le radici profonde del “terronismo” di Roy Paci.

Roy Paci ha coinvolto all’interno del progetto dei musicisti che hanno un’impronta musicale decisamente eterodossa, per ottenere un impatto spiazzante e non codificabile.  Il sound di CorLeone si caratterizza anche per la mancanza del basso elettrico, nel tentativo di esaltare le frequenze medio-alte per ottenere un sound più tagliente, energico e d’impatto frontale.

Pescara Jazz Off 2014 proseguirà mercoledì 2 aprile  con un doppio appuntamento: aprirà la serata il concerto in solo del contrabbassista francese Renaud Garcia-Fons e, a seguire, si terrà il set del Bossarenova Trio formato da Paula Morelenbaum alla voce, Joo Kraus alla tromba e Ralf Schmid al pianoforte.

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*