IL LUNGO WEEKEND SINFONICO ABRUZZESE

Da il 25 ottobre, 2014

foto De RitisSABATO 25 OTTOBRE 2014 L’AQUILA

Ridotto Del Teatro Comunale Ore 18,00

DOMENICA 26 OTTOBRE  2014 PESCARA

Auditorium  del Conservatorio “L. D’annunzio” Ore 18,00

In Collaborazione con Il Conservatorio Di Pescara

I Fiati dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese protagonisti nel weekend, tra L’Aquila e Pescara.

In programma:

Brahms

Serenata n. 2 in La Magg. op. 16 per fiati, viola, violoncello e contrabbasso

Torriani

Divertimento su temi della “Lucia di Lammermoor”

per fagotto solista, nove strumenti a fiato e contrabbasso*

Manzoli

Blow per fiati, viola, violoncello e contrabbasso**

Strauss

Sinfonia per fiati in Mi bem. Magg. “Fröhliche Werkstatt”

Direttore e solista Patrick De Ritis

Ormai è consolidata la collaborazione con il Conservatorio di Musica “L. d’Annunzio” che vede alla direzione Patrick De Ritis, docente di musica da camera di strumenti a fiato proprio dell’ente di formazione musicale di Pescara. De Ritis è noto nel panorama musicale internazionale e ha all’attivo la direzione musicale di moltissime orchestre italiane ed europee.

I Fiati dell’Orchestra Sinfonica sono una formazione composta dalle prime parti degli strumenti a fiato dell’OSA.

La Serenata n. 2 di Brahms è un brano “delizioso” di facile ascolto che dona profonda armonia: all’insegna di un prezioso continuum tra passato e presente, una scommessa per dimostrare come classico e moderno siano l’uno la continuazione naturale dell’altro, il Divertimento su temi della “Lucia di Lammermoor” di Antonio Torriani per fagotto e pianoforte, nella trascrizione per fagotto solista, nove strumenti a fiato e contrabbasso di M. Mangani. In prima esecuzione assoluta, Blow per fiati, viola, violoncello e contrabbasso del compositore contemporaneo Andrea Manzoli (1977), giovane emergente abruzzese. In Blow, come scrive l’autore stesso, il fulcro centrale è rappresentato da una cellula melodica, per l’appunto una voce, che viene sottoposta in maniera vertiginosa a cambi di prospettiva acustica. La chiusura del programma è affidata alla Sinfonia per fiati di Richard Strauss straordinario inventore di suoni, orchestratore abilissimo e sperimentatore di soluzioni innovative.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*