1° Maggio col compositore di fiducia di Wim Wenders (in un paese abruzzese)

Da il 1 Maggio 2019

 

“Non parliamo molto, ma quasi sempre le musiche esistono già nel nostro sub-cosciente comune”.

E’ un’intesa profonda quella che lega Laruent Petitgand, musicista, cantante e compositore, al regista Wim Wenders, il cineasta tedesco innamorato della musica autore, tra i tanti capolavori, de Il Cielo sopra Berlino e di Buena Vista Social Club.

Una liaison artistica che lo ha portato ad essere l’autore delle sue colonne sonore sin dal 1985 quando, racconta, “ho incontrato Wim nella mia città Nancy, subito dopo la sua Palma d’Oro per Paris-Texas. Ho organizzato un concerto privato per Wim con il mio gruppo dell’epoca, ed è nata così la nostra collaborazione per Tokyo Ga”. Musicista autodidatta che confessa di aver fabbricato “una chitarra a 5 anni con qualche pezzo di legno, dei chiodi e del fil di ferro”, Petitgand è oggi un artista di fama internazionale.

Ebbene:  sarà proprio lui, stasera, la sera del primo maggio, il protagonista di un concerto che si terrà in una piccola cittadina abruzzese ricca di storia, Crecchio (in provincia di Chieti), nel quadro del Festival Artinvita.

Più che un concerto, un’autentica performance quella che lo vedrà sul palco dell’Auditorium Santa Maria Da Piedi (ore 21) con la sua chitarra e la sua voce. “Il mestiere di vivere – dalle mani allo spirito” prende le mosse dal diario postumo di Cesare Pavese: e saranno proprio le mani le protagoniste di uno dei momenti del suo live-act, nel corso del quale Petitgand porterà in scena “un repertorio delle mie canzoni scritte per il cinema, il teatro e la danza. Un universo musicale – spiega – che spazia tra il lirismo e il rock”.

About Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *