“Anelante”, ridiamo di noi stessi: c’è Antonio Rezza

Da il 5 Maggio 2019

Imperdibile, stasera, a Pescara, il nuovo spettacolo di uno dei personaggi più imprendibili del teatro italiano (e non solo), un genio della comicità surreale postmoderna, capace, come forse nessun altro, di mandare in cortocircuito tic, luoghi comuni e stupidari incalliti della cosiddetta società contemporanea: Antonio Rezza.

“ANELANTE”, domenica 5 Maggio alle 21 all’Auditorium Flaiano di Pescara, lungomare Cristoforo Colombo, 122.
Ingresso: intero € 18 – ridotto € 12 (per gli under 28 e gli over 65) e € 10 per i gruppi minimo 5 persone. Info 345 5411135. Organizza l’accademia teatrale Arotron.
Uno spettacolo di Flavia Mastrella e Antonio Rezza (compagni d’arte e nella vita, consacrati dalla Biennale di Venezia “Leoni d’Oro” per il teatro nel 2018). Sul palco, da par suo, quest’ultimo, con la partecipazione di Ivan Bellavista, Manolo Muoio, Chiara Perrini ed Enzo di Norscia.
Questo, più o meno, il plot dello show. Ma nel RezzaTeatro, si sa, le trame lasciano il tempo che trovano. Il Nostro si riallaccia alla magia degli attori, scenografi e circensi dell’età dell’oro che fu.

“In uno spazio privo di volume, il muro piatto chiude alla vista la carne rituale che esplode e si ribella. Non c’è dialogo per chi si parla sotto. Un matematico scrive a voce alta, un lettore parla mentre legge e non capisce ciò che legge ma solo ciò che dice. Con la saggezza senile l’adolescente, completamente in contrasto col buon senso, sguazza nel recinto circondato dalle cospirazioni. Spia, senza essere visto, personaggi che in piena vita si lasciano trasportare dagli eventi, perdizione e delirio lungo il muro. Il silenzio della morte contro l’oratoria patologica, un contrasto tra rumori, graffi e parole risonanti. Il suono stravolge il rimasuglio di un concetto e lo depaupera. Spazio alla logorrea, dissenteria della bocca in avaria, scarico intestinale dalla parte meno congeniale”.

Teatro che scuote, che ci risveglia da questo insano torpore.

(foto presa dalla pagina Facebook dei due artisti)

About Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *