Crociera: le 10 cose da sapere per un bel viaggio in nave

Da il 26 Settembre 2019

crocieraIn fondo è già tempo di pianificare la prossima vacanza.  Perché pensare a una nuova avventura è la miglior strategia per affrontare il famigerato stress da rientro. E per non arrivare impreparati se si sceglie una crociera, ecco il decalogo proposto da Ticketcrociere (https://www.ticketcrociere.it/).

  1. Nave che vai, crociera che trovi

Primo step è la scelta della nave: piccola o grande? La piccola va bene per un ambiente più intimo e rilassato, ma offre meno attività. Più adatta alle coppie che amano ritagliarsi momenti di privacy e relax. La nave grande, invece, offre più spazi condivisi e maggiori attrazioni, strutture sportive in grado di ospitare percorsi fitness, giochi per i più piccoli. L’opzione migliore per chi viaggia con bambini.

  1. Quale destinazione? Farsi guidare dalla passione

Una volta scelta la nave, l’attenzione si sposta su destinazione e itinerario. In primis, decidere se abbinare alla crociera un volo aereo, usufruendo dei pacchetti Fly & Cruise. Chi vuole evitare l’aereo può scegliere un itinerario round trip. C’è un itinerario per tutti, dal classico settimanale, alla combo di due viaggi in uno, dalla minicrociera al Grand Voyage, la transoceanica che collega due continenti, fino alla World Cruise. L’itinerario va poi pensato seguendo le proprie passioni. Amate le città d’arte? Scegliete la crociera fra le Capitali Baltiche. Il mare cristallino? Ci sono i Caraibi. Una fuga d’inverno a non troppe ore di volo? Ecco gli Emirati Arabi. Per unire mare, storia, shopping e buon cibo basta rimanere nel Mediterraneo, in tutte le stagioni.

  1. Chi primo arriva…

Anche la crociera premia chi prenota con largo anticipo. Il consiglio è muoversi almeno sei mesi prima per usufruire delle condizioni migliori e scoprire le offerte dell’advanced booking. Si risparmia anche attraverso le fasce tariffarie a disposizione, che consentono di scegliere solo le esperienze che si vogliono vivere a bordo affidandosi ai diversi pacchetti.

  1. Divertimento assicurato

Sono tanti i servizi a bordo compresi nel prezzo. Non bisogna restare chiusi in cabina per paura di spendere e non c’è bisogno di riempire la valigia di generi alimentari: nelle zone buffet e nei ristoranti designati (il posto assegnato, se non gradito, è modificabile) i pasti sono inclusi. Si paga solo se si scelgono i ristoranti tematici. Tra i servizi “free”, l’accesso alle piscine e agli idromassaggi, la palestra e i servizi serali di intrattenimento, tra cui gli spettacoli nei teatri di bordo ogni sera diversi.

  1. L’abito non fa il monaco, ma…

Anche se non esiste un dress code, l’atmosfera da sogno che si respira a bordo è un’ottima occasione per sfoggiare i capi più eleganti del guardaroba. Da non dimenticare, un costume da bagno, un completo bianco, una maschera stile carnevale, un capo d’abbigliamento bianco, rosso e verde. A proposito di valigia: anche se non c’è limite al bagaglio come invece avviene sugli aerei, non occorre prepararsi a un trasloco: meglio portarne una a persona. Anche se in nave è sempre “estate”, può servire qualche capo più pesante ed è bene portare con sé anche una sciarpa, per assistere magari allo spettacolo del tramonto in navigazione senza rischiare il mal di gola.

  1. Giusta carica di energia e oggetti off limits

L’alimentazione elettrica per i device a bordo rispetta i criteri internazionali. È necessario sapere che in cabina le prese sono a due poli: prima di imbarcarsi è bene verificare se è servono adattatore e presa multipla. Inoltre, ci sono oggetti off limits a bordo: ferro da stiro, piastra per i capelli, piccoli elettrodomestici che scaldano sono banditi dalle norme di sicurezza (per prevenire incendi). Ma per le occasioni importanti ci sono hair stylist, servizio lavanderia e tanto altro! E a proposito di incendi, sulla nave bisogna fare l’esercitazione d’emergenza e memorizzare il percorso dalla propria cabina al punto di riunione.

  1. Un mondo senza contanti

La crociera è un microcosmo unico, con le sue regole: a bordo, per esempio, non si usano contanti. Quindi, una volta al check in, andranno depositati dei soldi sulla key card per poter effettuare spese extra. Per quanto riguarda i cellulari, ci saranno tratti della navigazione in cui la rete mobile non prende: una buona occasione per premere il tasto off e godersi la vacanza. Per i più “social” ci sono i pacchetti wifi. In generale è buona norma informarsi con il proprio operatore prima di partire per conoscere le impostazioni del traffico marittimo e del roaming internazionale, per telefono o internet.

  1. Non è vero che si mangia solo a turni

Sulle navi le cucine sono aperte anche 20 ore su 24 per andare incontro a tutte le abitudini e ai ritmi di una clientela internazionale. La gastronomia è senz’altro un punto forte delle crociere. Tra l’altro sono in aumento le collaborazioni con chef stellati e specialisti della ristorazione. In caso di intolleranze alimentari, le navi sono in grado di proporre menù ad hoc, ma è bene segnalarlo al momento della prenotazione.

  1. Matrimonio tra le onde

La crociera è anche l’occasione per celebrare un anniversario o una ricorrenza importante. Il consulente, al momento della prenotazione, potrà offrire la soluzione ideale per un viaggio da sogno: accoglienza studiata, tariffe promozionali, cerimonie simboliche a bordo.

  1. Occhio alla mail prima di partire

Il contratto dell’agenzia non è il biglietto di crociera, che arriverà invece al cliente nei giorni precedenti alla partenza. Una volta ricevuta la mail con il ticket, è buona norma verificare la correttezza dei dati, in particolar modo quelli personali, per evitare brutte sorprese all’imbarco.

 

About Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *