La Carinzia è un sogno a occhi aperti

Da il 10 Maggio 2019

La Carinzia è una delle destinazioni preferite dove trascorrere una vacanza con la famiglia. Nella regione più meridionale d’Austria, al confine con l’Italia, sono tanti gli spunti per passare giornate indimenticabili, dalle attività all’aria aperta e sportive a quelle più vicine alla natura.

In Carinzia non è necessario cimentarsi in uno sport estremo per vivere un’esperienza adrenalinica. Per esempio, a Nassfeld/Pramollo, nel labirinto nella roccia (Felsenlabyrinth) sul “Flying Fox”, e al parco avventura con un percorso apposito per bambini dai cinque anni in avanti. Esperienze a contatto diretto con la natura si possono vivere anche nella spettacolare gola Tscheppaschlucht. Nella palestra di roccia, o attraversando a piedi la gola, si vivono emozioni che restano impresse. Altrettanto importante può essere una semplice discesa in rafting da vivere insieme sul fiume Möll o sulla Drava. Chi preferisce invece una scarica di adrenalina su due ruote può andare all’Area One di Villach per emozioni in mountain bike adatte a tutti.

Serpenti velenosi o animali da accarezzare?

Durante le vacanze in famiglia, dedicarsi a un’esperienza a contatto con gli animali piace ad adulti e bambini. E la Carinzia ne ha molte da mettere a disposizione. 160 macachi giapponesi, divertenti e sfacciati, intrattengono e incuriosiscono i visitatori all’Affenberg, il monte delle scimmie presso il castello di Landskron a Villach. Da qui anche una magnifica vista panoramica dalla quale si possono ammirare da vicino splendidi uccelli rapaci che si esibiscono in ardite acrobazie aeree all’Adlerwarte Landskron. Al rettilario Happ di Klagenfurt ci si trova a tu per tu con alcuni fra gli animali più pericolosi del mondo: il pesce piranha, il pitone reticolato, la tarantola. Infine, il parco del castello di Rosegg ospita un giardino zoologico con gli animali più disparati: bisonti, linci, cervi e una parte dedicata agli animali domestici con simpatici amici pelosi.

A tutta birra con il bob su rotaia.

Diventare come “Mario Kart” dal vivo? Si può. Sui monti della Carinzia ci sono diverse piste di bob su rotaia (Sommerrodelbahn) e ognuna ha un suo particolare pregio. La “Pendolino” a Nassfeld/Pramollo di due chilometri è la più lunga della regione. Sul lago Ossiacher See c’è una pista con due rotaie parallele su cui fare vere e proprie gare. La pista Nocky-Flitzer al passo Turracher Höhe è nota anche come “ottovolante delle Alpi”, e anche quella di Klippitztörl, con le sue curve paraboliche, sottopassaggi e ponti, garantisce divertimento per grandi e piccini.

L’acqua serve per pagaiare.

I laghi della Carinzia sono puliti, limpidi e caldi (possono raggiungere i 28°C). Le caratteristiche perfette per far scoprire questo elemento in modo del tutto nuovo a figli e genitori, per esempio con la tavola Stand-Up-Paddel (SUP) che si può noleggiare presso diversi lidi in Carinzia. Sempre a proposito di pagaie, il modo migliore per scoprire la Drava è noleggiare una canoa e scendere con la corrente attraverso l’ambiente fluviale in mezzo a una natura tutta da scoprire.

Per scoprire la varietà della Carinzia, perfetta la Kärnten Card che dà accesso gratuito a oltre 100 attrazioni turistiche, fra cui musei, funivie, battelli, piscine, parco divertimenti, strade panoramiche e altre strutture per il tempo libero. La tessera è valida da aprile a ottobre e costa da 41,00 euro (adulti) o da 21,00 euro (bambini) a settimana. Una panoramica generale di tutte le mete turistiche convenzionate si trova sul sito www.kaerntencard.at . Oltre a questa tessera in Carinzia sono disponibili diverse altre tessere valide nelle varie zone turistiche.

Carinzia

La regione della Carinzia è la parte più meridionale dell’Austria e confina con l’Italia attraverso la linea di frontiera condivisa con il Friuli-Venezia-Giulia. Un territorio esteso che offre ampie e variegate soluzioni turistiche tutto l’anno. La Carinzia vanta un interessante patrimonio culturale e folkloristico, ma è nella “vacanza attiva” che la regione si contraddistingue. D’inverno sci e snowboard, ma anche sci di fondo, ciaspole, trekking, gite su slitte trainate dai cani, pattinaggio su ghiaccio e tanto altro. Imperdibili i mercatini di Natale. Durante l’estate gli oltre 200 laghi balneabili e con acqua potabile (con temperature fino i 28 gradi) diventano meta per gli amanti del campeggio e della vita all’aria aperta, dell’escursionismo e di numerosi sport acquatici come vela, windsurf e canoa.

Maggiori informazioni su diversi siti internet, come questo: https://www.carinzia.at/austria/

About Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *