La perturbante introspezione in bianco e nero di Annalaura Ianni

Da il 11 Giugno 2019

“Introspezione in bianco e nero» il titolo della sua prima mostra fotografica personale, qualche mese fa a Pescara.

Lei ha 20 anni, è una fotografa, e sentiremo presto, spesso, riparlare di lei. Una predestinata, dotata di una tecnica e un’estetica inconfondibili.

Annalaura ha già vinto tre concorsi fotografici, il primo dei quali, nel 2017, organizzato dal Forte di Bard (Aosta), con Oliviero Toscani in giuria.

La sua visione non dispiacerebbe a un Nick Cave, a un David Lynch, a – perché no? – a un redivivo Hitchcock o, restando in campo più strettamente fotografico, a un Helmut Newton non in fissa con il fetish o il nudo femminile.

Immagini femminili in bianco e nero che magnetizzano.

Una mitopoiesi carica di solo apparentemente trattenuta sensualità.

Ad majora, Annalaura.

Eccovi una selezione di sue foto.

About Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *