Anche gli inglesi amano la via Francigena toscana

Da il 23 Marzo 2019

Se ne è accorto anche uno dei più gloriosi e storici giornali inglesi, The Telegraph, che in un lungo reportage ha definito il centro Italia “una terra piena di tesori”. In particolare, il reporter suddito di Sua Maestà si è innamorato della via Francigena e della possibilità di attraversarla tutta in bicicletta. In mountain bike, con un itinerario di quasi mille km: scusate se è poco. Il suo cuore ha battuto forte sin dalla partenza del tour, che ha preso le mosse dalla Toscana, per la precisione dalla meravigliosa San Gimignano. “La Toscana è bella come una fotografia. I prati sono incolti e non ancora secchi, la primavera riempie di verde e di papaveri il paesaggio. I cipressi tracciano la linea della strada e adornano l’orizzonte come fosse un quadro rinascimentale” ha scritto. E poi ha aggiunto: “La Toscana è piena di meraviglie e il nostro arrivo a Siena è anticipato. Abbiamo spinto le nostre biciclette sulla non-piazza più bella del mondo, piazza del Campo”. Il suo viaggio è proseguito nel sito Unesco della Val d’Orcia e nel Lazio, col “lago di Bolsena, uno specchio risplendente”, e dopo nove giorni sui pedali l’epilogo trionfale con l’entrata a Roma, “suggestiva ed emozionante”. L’arrivo, proprio davanti alla basilica di San Pietro.

La Via Francigena fu tracciata nel 990 d.C. dall’arcivescovo Sigerico di Canterbury: conduceva i fedeli in pellegrinaggio nello Stato Pontificio. Per secoli, scavallando il medioevo, è stata una rotta comandata per ogni buon cristiano. Nonostante la fatica, ha mantenuto il suo fascino anche nei tempi moderni, a prescindere dalla religiosità dei viandanti. Il tracciato ufficiale è però molto più ostico di quello sperimentato dalla penna inglese: consta di 45 tappe e arriva sì nella città eterna, ma partendo dal San Bernardo, non dalla Toscana. Ma il giornalista britannico si è voluto concedere il lusso di questa “deviazione”: e chissà che non abbia fatto tappa, per ritemprarsi sia lo spirito che il corpo, anche nelle fiabesche Terme di Saturnia (https://www.termedisaturnia.it/it).

 

About Redazione

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *