MENDICANTI FASHION, NEXT POVERI SENZA FUTURO, BE HOBO!

Da il 1 dicembre, 2012

Domenica 9 dicembre, dalle ore 16 a mezzanotte, LaDesigneria – spazio espositivo e luogo di incontro nel cuore di Pescara, in Via Gabriele D’Annunzio 33, ospiterà la prima edizione di “Be Hobo Day”, una giornata all’insegna di povertà e satira sociale: nelle vie della città un gruppo di giovani, non solo abruzzesi ma anche provenienti da altre province italiane, mendicheranno sulla strada con bizzarri e provocatori cartelli e slogan anticrisi ideati dall’artista abruzzese Jukuki che proporrà una vera e propria installazione vivente dal titoloSo di non avere un futuro ma almeno a domani vorrei arrivarci”.

Poveri, mendicanti sì, ma con stile.

Basta fare la questua con cartoni scritti a mano e frasi sgrammaticate!

Nuovi spettri si aggirano per l’Europa: la crisi, il default, lo spread, tutte paure concrete con le quali ci stiamo abituando a convivere, marciando tutti verso una meta che sembra ormai inevitabile: la povertà. Be Hobo è un progetto artistico ma nello stesso tempo un movimento giovanile che parte dal basso: i ragazzi ritratti nelle foto e, che domenica saranno in strada come veri mendicanti, sono giovani professionisti, scrittori, ambientalisti, tecnici, artigiani, studenti da tutta Italia. In comune hanno una cosa: il terrore per il futuro dell’Italia e una dose di ironia forte. Non si pongono l’ eterno quesito se si possa cambiare o meno la società attraverso l’arte: ai giovani di Be Hobo basta riderci sopra. E una cosa è certa:  pensano al futuro.

I prossimi poveri durante il “Be Hobo Day” mendicheranno con una serie di singolari cartelli prodotti su supporti rigidi, resistenti e leggeri in materiali moderni, stampati con un design innovativo ed originale, che rappresenteranno un’ottima strategia per la nuova vita on the road. Choosy anche nell’essere mendicanti.

Un format che parte da Pescara e si presta a ripetersi anche in altre città italiane.

Il progetto Be Hobo dell’artista italiana Jukuki ci prepara ad affrontare la crisi senza rinunciare a quel gusto del fashion che per la gioventù italiana è diventato più irrinunciabile del pane. Il sito del progetto, www.behobo.it si apre con questo incipit “Se anche tu non arrivi a fine mese e non credi alle promesse di una ripresa economica, la soluzione alla crisi è Be Hobo che ti aiuta ad inginocchiarti al destino senza perdere di vista la tua attitudine fashion, perché saremo noi i mendicanti della nuova generazione! La povertà ha un nuovo profilo”.

E sempre domenica prossima alle 19 tutti i partecipanti alla manifestazione potranno prendere parte ad un gustoso e particolare aperitivo presso LaDesigneria, rigorosamente in bicchieri di plastica, seduti sui cartoni, ad un prezzo agevolato. (basta con le solite mense dei poveri).

 

 

 

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*