Generazione G(aga)

Da il 20 gennaio, 2012

E’ nato il piccolo Nathan Falco Briatore”.

Dieci anni fa la madre della ragazza, Paula Yates, morì di overdose

Sesso e droga con uno sconosciuto
Scandalo per la figlia di Bob Geldof

Un 23enne ha messo in rete le foto della sua «notte brava» con Peaches. Lei: vero, ma non ho preso eroina

Be’, ragazzi, che vi devo dire. Mi chiamano Beyonce Margot Lady Oscar Jr, ho 21 anni sono figlia d’arte e sto con Bono Le Bon Daitarn 3 jr, che ha 23 anni è figlio di papà e ci siamo ritrovati nostro malgrado ma in fondo è tutta pubblicità che cola al centro dell’ennesimo scandalo online. Quel pazzo del mio boyfriend, che ultimamente si sente fotografo e dice di ispirarsi all’arte di Igor Mi Vanto, i cui scatti ipnotizzano e catturano l’anima dei Party, e dei suoi pensosi protagonisti, pensate che genio…a San Valentino non ha pensato di pubblicare, taggando un po’ tutti, tutta una serie di fotine che ci ritraggono nudi e abbracciati, a volte glitterati, gli occhi vitrei, le braccia al cielo, il fondotinta che non si vede, in bocca le cover di Rolling Stone Italia e Vice Magazine, proprio mentre siamo intenti a mimare le più stravaganti posizioni del kamasutra, noi il sesso lo facciamo, o meglio, lo rappresentiamo, lo mettiamo in scena, solo su Chatroulette o su NetMeeting? Contiamo solo noi! Quasi peggio di quella volta che quel mattacchione del mio amorino caricò su You Tube alcuni video che ci riprendevano in un chiaro stato di pre-morte, completamente cianotici e assiderati, mentre giocavamo ad autoasfissia erotica, strangolandoci con buste a tiratura limitata Moschino, Blumarine, Guess, Burberry, Jean Charles de Castel Bajac. Il Mio Bono Le Bon Daitarn 3 jr. sta pieno di tatuaggi, ne ha uno persino sul pisello, con la scritta Mr. Big!   

Ci conoscemmo alle 2.15 dell’ultimo Halloween, durante una festa ad alto tasso alcolico, e dopo venti minuti ci mandammo il primo cuoricino in chat su Facebook.  “Beyonce Margot Lady Oscar Jr aveva un delizioso accento teatino, e mi sembrò subito bellissima – racconta Bono Le Bon Daitarn 3 jr -. Alle quattro ho preso le chiavi della macchina di un mio amico, e ce ne siamo andati dal party, perché volevamo farci tatuare subito i nostri nomi.  Per  strada c’è venuta voglia  di droga. Allora siamo passati al Centro storico di Pescara, dove erano in corso tornei di Fight Club, per prendere qualche grammo di cocaina e ketamina e un po’ di viagra. Arrivati a casa mia, l’atmosfera si è subito surriscaldata e ancor prima che ce ne rendessimo conto eravamo nudi sul letto, e abbiamo fatto finta di farlo in tutti i modi possibili, in diretta streaming sul Web”.

Si fece mattina. Beyonce Margot Lady Oscar Jr. si rivestì in tutta fretta.  Alle dieci aveva un corso online di team building, time management e public speaking. Era  stata una notte di autentica passione, o almeno così sarebbe fortemente emerso in fase di post-produzione. Bono Le Bon Daitarn 3 jr si alzò più tardi. Si sarebbe comodamente laureato negli anni a venire. L’attendeva una poltrona sicura nella misteriosa azienda di papà. “Vorrei iscrivermi a Scientology” rivelò il ragazzo. “Andiamo a farci un percorso benessere?” gli fece lei. “A purificarci il karma?” rispose lui. “Lady Gaga, uh-la-la!” cantarono entrambi.

About Maurizio Di Fazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*