TORNA AL PRENESTINO “INTERIORA”, IL FESTIVAL HORROR

Da il 15 ottobre, 2013

Megan-Fox-Vampira-hd-wallpapersSi avvicina Halloween, e torna al Forte Prenestino di RomaInteriora“,

vale a dire l’Horror Fest,

un Festival indipendente tutto (s)consacrato all‘horror,

una tre-giorni, dal 31 ottobre al 2 novembre,

che quest’anno sarà interamente allestita in tema zombie.

Sarà un po’ come muoversi in un set cinematografico, e tra quelli più truculenti e “de paura”,

“se avvenisse un’invasione zombie, le persone verrebbero a rifugiarsi veramente nel Forte Prenestino, così come si è costretti a rifugiarsi nei centri sociali per trovare contesti d’espressione” – dichiara la produzione del Festival -. Vogliamo ricreare la sensazione di precarietà, di morte vivente, che ci circonda. Gli zombie sono intorno a noi” .

E se il tema è quantomai attuale, le proposte del Festival non si accontenteranno di offrire una panoramica delle migliori produzioni nazionali e internazionali, ma le opere dialogheranno tra loro.
Cinema innanzitutto, con un concorso internazionale di cortometraggi; ma anche musica, con concerti-suspense psychobilly, punk e metal: saranno i Dead, storico gruppo tedesco, nomen omen, tra i capostipiti del pornogrind, a chiudere il concerto dell’ultimo giorno.

Giunto alla sua quarta edizione, questo Festival Horror Indipendente continua ad evolversi e rinforza la massiccia dose di performance, sempre sotto la guida della fachira e performer Tiger Orchid. Non più solo body performance quindi, ma anche danza, street art, videoperformance, teatro e un workshop di bondage con la rigger Red Lily.

E non mancheranno inserti di letteratura, comparto he quest’anno vedrà Marcella Leonardi alle selezione delle opere, con appuntamenti, presentazioni e una sorpresa che presto verrà svelata.
Tra le novità, l’attenzione che verrà dedicata al cosplay con postazioni di make up/special effects a cura di Baburka production, costumi, giochi e concorsi.

Ad Interiora l’atmosfera è già bella calda e sanguinolenta: l’invasione è iniziata, chi si salverà?

  •  

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*