IL FILM SUI ROM DI PESCARA

Da il 7 maggio, 2012

E’ tornato in programmazione al cinema Massimo di Pescara (fino a giovedì 10 maggio; orari 16.45/18.45/21.30) il film “La Palestra“, diretto da Francesco Calandra, cineasta pescarese sensibile da sempre a tematiche e istanze civili e sociali. Opera quantomai attuale, dopo l’omicidio di Domenico Rigante, capo-ultrà del Pescara per mano di un rom, e la rivolta di una robusta e roboante ed esasperata parte della cittadinanza pescarese, “La Palestra” è una docu-fiction girata interamente nei quartieri più periferici e controversi del capoluogo adriatico: Rancitelli e San Donato. Dove Calandra vive, dove da anni Calandra indaga e mappa umori, fermenti nascosti, cortocircuiti.

Siamo nella periferia sud della città di Pescara, tra San Donato e Villa del Fuoco. È qui che si svolge la sorprendente storia. “La Palestra” racconta del tentativo di un regista che vuole fare un film sui rom della sua città, anzi, “con i rom”.

Una volta entrato a contatto con quel mondo, il suo progetto sarà messo in discussione. La realtà immaginata non corrisponde a quella vera e concreta incarnata dalla comunità rom. Poco è come sembra, basta togliersi le lenti del pregiudizio e del luogo comune, sostiene Calandra.

About gianluca.difazio

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*