LA GRANDE BELLEZZA, È GOLDEN GLOBE! (E ORA L’OSCAR)

Da il 13 gennaio, 2014
la-grande-bellezza-toni-servillo-in-una-scena-272271I Golden Globe, si sa, son fatti della stessa sostanza degli Oscar. E ne costituiscono la più attendibile premessa.
E quindi, dopo il trionfo di ieri ai Golden, dove è stato incoronato, a furor di plebiscito, migliore film straniero,
La Grande bellezza” di Paolo Sorrentino, amatissimo da Ozio Magazine,
ha più di un piede sul massimo riconoscimento cinematografico al mondo: i premi Oscar. Le candidature ufficiali saranno annunciate giovedì, ma ormai appare scontato. E pensate che era d

al lontano 1989 (con Nuovo Cinema Paradiso di Giuseppe Tornatore) che l’Italia non vinceva un Golden Globe. Potenza dell’affresco post-felliniano di Sorrentino, e dell’interpretazione di Jep GAmbardella-Toni Servillo, lo smaliziato giornalista mondano-Virgilio nella Roma (e nell’Italia) pletorica, decadente, sublime ma cafonal, ben più che bifronte della nostra epoca.
Grazie Italia, questo è un Paese davvero strano ma bellissimo” ha detto Sorrentino nel ritirare il premio. Non se lo aspettava.
I Golden Globes Awards si sono tenuti all’Hilton di Beverly Hills e hanno visto vincere 12 anni schiavo, miglior film drammatico e American Hustle – L’apparenza inganna
American Hustle è stato il film che ha vinto di più, aggiudicandosi anche la statuetta alla migliore attrice non protagonista, Jennifer Lawrence, mentre il Globo d’oro al miglior regista è andato ad Alfonso Cuaron, che ha diretto Sandra Bullock e George Clooney in Gravity.
I giornalisti della Hfpa premiano anche la televisione e a vincere sono stati Breaking Bad, miglior serie drammatica, e Brooklyn Nine-Nine, miglior serie brillante.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*