QUENTIN TARANTINO O TIM BURTON?AL CINEMA SETTIMANA TOP

Da il 17 gennaio, 2013

-Django-La settimana cinematografica che va dal 17 al 23 gennaio si presenta particolarmente succosa. Considerate le uscite notevoli della scorsa settimana (che continuano a occupare le sale dei maggiori cinema di Pescara e provincia), il cerchio di curiosità si stringe principalmente intorno a Quentin Tarantino – di cui non tesserò le lodi in quanto sarebbe patetico, poco professionale e anche un po’ noioso – e Tim Burton – idem.

Il Multiplex ARCA di Spoltore propone qualche novità dal sapore ferroso accanto a qualche vecchia gloria per i più piccoli e non (ancora in sala a Royal Weekend, La storia di Fiocco di Neve, l’ultimo di Muccino e l’ultimo di Tornatore…and so on).

In apertura di rassegna, non posso esimermi dal citare uno stato personale raccolto su facebook qualche tempo fa, quando Django Unchained (orari spettacoli: 15.40 – 18.00 – 18.50 – 20.30 – 21.15 – 22.10 – 22.45)  era ancora un trailer flashoso e da mal di testa: “Quentin, amore bello… Il film Kung Fu lo hai fatto, il film Nazisploitation lo hai fatto, l’Horror e il Western pure…ora ridacce er polizziottesco ed Edwige sotto la doccia” (anche se Grindhouse ha esaudito in parte anche quest’ultima richiesta). Ebbene sì, siamo al western:  Django – schiavo liberato, marito devoto, coraggioso cacciatore di testa  interpretato da Jamie Foxx – con l’aiuto del suo mentore Christoph Waltz (che interpreta il tedesco King Schultz nella pellicola) cerca di liberare la moglie, ancora schiava presso un terribile proprietario terriero. Facendo un gran casino.

L’altra top entry della settimana è Frankenweenie: remake animato di un cortometraggio ormai di culto firmato Tim Burton, realizzato in 3D (orari spettacoli: 16.50 – 18.40 – 20.45 – 22.40). Le avventure un po’ grottesche e tanto tenere del giovane Victor, e del suo esperimento con “la creatura”, fanno rivivere in alta definizione quel calore un po’ impolverato alla Burton, a metà tra una festa di compleanno e un funerale.

Andiamo avanti passando all’irriverente Ghost Movie di Michael Tiddes (orari spettacoli 16.40 – 18.45 – 21.00 – 23.00) parodia della serie Paranormal Activity e del genere che un po’ di anni fa cominciò a prendere piede mainstream  con the blair witch project (escamotage narrativo del ritrovamento di riprese amatoriali).

Retrogusto potente e sanguinolento per REC 3 – La genesi (orari spettacoli 16.20 – 22.55), pellicola spagnola del regista Paco Plaza che trasforma il giorno delle nozze dei protagonisti (matrimonio, concetto e realizzazione di un sogno/incubo già di per sé…bisected) in un incubo collettivo a causa del propagarsi di un virus assurdo e letale.

L’ultima novità dell’ARCA è una commedia sentimentale interpretata da Steve Carell e Keira Knightley, Cercasi amore per la fine del mondo di Lorene Scafaria (spettacolo alle 20.40) che tende a smorzare le tensioni e le ambientazioni poco solari delle altre uscite settimanali.

La chicca parodistica all’italiana: solo per la giornata di venerdì 25 gennaio Marco Papa reinterpreterà in 300 e ½ tutti i maggiori film della storia in una parodia senza fine di fatti e attori e other commodities (orario spettacoli 17.00 – 21.00 – 22.50).

Anche lo Space di Montesilvano propone REC 3 (orari spettacoli 15.25 – 17.15 – 19.05 – 20.55 – 22.45), Frankenweenie (16.30 – 18.30 – 20.30 – 22.30), Django Unchained (15:40 – 19:00 – 21:20 – 22:20), Ghost Movie (16:30 – 18:30 – 20:30 – 22:30) e la pellicola di Lorene Scafaria (16:15 – 19:00 – 21:50) insieme alle altre proposte delle settimane precedenti.

Il cinema Massimo di Pescara presenta un titolo italiano, Cosimo e Nicole (orario spettacoli 20:00 – 22:00; solo per il 23 gennaio sarà possibile guardarlo anche all’ARCA alle 16.00, alle 18.30 e alle 21.10), storia di eventi e sentimenti durante il G8 di Genova, opera seconda di Francesco Amato.

Sempre il Massimo propone un film di animazione francese, Ernest e Celestine  per la regia di Benjamin Renner, che è alla sua prima esperienza in questo campo (orari spettacoli 16:20 – 18:00) che racconta l’amicizia sopra le righe e poco corretta socialmente di un orso e una topolina, che vanno contro gli schemi per essere se stessi.

 

About S. M.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*