RINASCENTE IN ARTE: CHE LUCE, CHE VETRINE NATALIZIE, A MILANO

Da il 14 dicembre, 2015

file

7yX9HQvbHJ8qbI9QjTdX4DMp7svLHMyXrciYb9TwkGY
Protagonista delle più radicali sperimentazioni artistiche degli anni Sessanta – da Fluxus,
di cui è stato fra gli animatori più affascinanti, a Groupe Ecart che ha fondato a Ginevra,
Armleder realizza performances, azioni, ambienti, dipinti, come i Pour Paintings e i suoi
noti Furniture Sculptures. Il suo approccio è situazionista; il suo operare un processo;
i suoi linguaggi molteplici. L’obiettivo è creare contesti, esperienze, ambienti in cui si fondono storie, linguaggi, ispirazioni, spirito Fluxus e pittura astratta, ready-made e scultura, performance e installazione.
È in questa cornice che l’artista realizza per le vetrine natalizie della Rinascente, “Let
it Shine, Let it Shine, Let it Shine. It’s Xmas again!”, un’opera d’arte totale in cui si integrano
media diversi: pittura, installazione, musica. Il pubblico diventa parte integrante dell’opera,
proiettando la propria ombra all’interno dell’installazione e “attraversandola” virtualmente,
come a condividere uno spazio unico in cui arte e vita si intrecciano e si sovrappongono.
I famosi, affascinanti Pour Paintings, grandi superfici pittoriche e materiche realizzate per l’occasione, dialogano con scintillanti decorazioni natalizie, in un gioco magico di riflessi e brillantezze cromatiche. È un lavoro che riflette su decorazione e astrazione, su arte e consumo, sulla posizione dell’artista come “autore”, nel nobile lineage della più intensa pratica concettuale e situazionista che da Warhol arriva a Fluxus e John Cage.
Ma “Let it Shine, Let it Shine, Let it Shine. It’s Xmas again!” crea anche una relazione con l’architettura dello storico palazzo di Piazza Duomo e con la dimensione urbana della città.
Ad accompagnare il pubblico nella fruizione del lavoro esposto nelle otto vetrine, una pattuglia di giovani curatori e artisti dell’Accademia di Belle Arti di Brera che si renderà disponibile a raccontare la storia e il significato dell’installazione.
Un video che racconta il making-of dell’opera verrà realizzato con la collaborazione attiva dell’artista, come ulteriore elemento narrativo che comunica la complessità e l’intensità visiva di un lavoro che Rinascente è orgogliosa di offrire come magnifico dono natalizio alla città di Milano.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*