SHAREUROPE, IL SOCIAL NETWORK PER CHI SALUTA L’ITALIA

Da il 16 ottobre, 2013
l43-festival-luci-berlino-111013174433_bigShareurope è il primo social network per gli italiani che vivono, hanno vissuto o sono in partenza per una nuova città europea (http://www.shareurope.com/).
La prima community online dedicata alla mobilità europea; è un social network che mette in contatto coloro che hanno vissuto o stanno vivendo un’esperienza all’estero con quei soggetti che si trovano ad affrontare la stessa avventura per condividere informazioni, impressioni, consigli. Per pianificare meglio, non al buio, un trasferimento fuori dai propri confini nazionali.
Attraverso Shareurope gli utenti potranno condividere impressioni, consigli, idee, emozioni e opinioni su una città europea d’interesse e scambiarsi informazioni indispensabili come ad esempio il costo della vita, la ricerca di una casa, trovare lavoro.
Iscriversi è semplice, basta creare un profilo personale e si potranno leggere le esperienze vissute da altri italiani all’estero e condividere la propria.
Gli utenti possono avere e dare informazioni su:
  – Università, luoghi di lavoro e associazioni (servizi offerti, qualità, costi);
– Ricerca della casa e quartieri migliori dove vivere;
– Ricerca di un lavoro:
– Qualità e il costo della vita in quella città europea (supermercati, farmacie ecc.);
– Procedure burocratiche per assicurazioni e visti;
– Locali, bar, mostre e eventi che si svolgono in quella città
l sito è gratuito e aperto a tutti, dai lavoratori interessati a prospettive di lavoro estero, italiani già residenti all’estero, giovani in partenza, già partiti o ritornati, giovanissimi in cerca di un’esperienza all’estero per imparare una lingua e così via.
Shareurope nasce dallo stesso team di Scambieuropei,
il primo sito italiano e gratuito dedicato alla mobilità giovanile in Europa. Con quasi 87.000 fan su Facebook, Scambieuropei.com promuove offerte di lavoro, stage e volontariato all’estero, borse di studio e concorsi per i giovani italiani che vogliono vivere attivamente l’Europa.L’idea è quella di sviluppare lo stesso progetto in diversi paesi europei (in previsione ci sono lo sviluppo della pagina in spagnolo, francese e inglese) con l’obiettivo di coprire, sul lungo termine, l’intera area UE-
 In programma c’è anche una partnership con i soggetti che lavorano con la mobilità europea come i Centri Rapporti Internazionali delle Università italiane su cui si sta lavorando sarà quella di raccogliere tutte le testimonianze dei ragazzi di ritorno dal progetto Erasmus all’interno della pagina web, in modo da creare il primo documento standard di valutazione post-Erasmus.

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*