SOME PREFER CAKE: FESTIVAL INTERNAZIONALE DI CINEMA LESBICO

Da il 17 settembre, 2014

Ruby_Rose_Edit__by_Chelsea__ChokeholdSOME PREFER CAKE

Bologna Lesbian Film Festival

VIII edizione

17-21 settembre | Bologna

 

Da oggi, 17 al 21 settembre si svolge a Bologna l’ottava edizione di Some Prefer Cake, il festival internazionale di cinema lesbico, organizzato da Fuoricampo Lesbian Group, con la direzione artistica di Luki Massa, che anche quest’anno proporrà una panoramica sul cinema a tematica lesbica da tutto il mondo, presentando la migliore produzione filmica indipendente del circuito internazionale dei festival di cinema LGBT.

Il festival nel 2014 ha il volto di Ruby Rose, modella, vj per MTV Australia e attrice, dichiaratasi lesbica fin dall’età di 12 anni: un inno alla visibilità e all’autodeterminazione in un paese in cui ancora oggi moltissime lesbiche percepiscono di dover nascondere il proprio desiderio e la propria sessualità.

Il fitto il calendario di proiezioni in programma, con 46 film di cui 23 prime nazionali, prevede l’alternarsi di documentari, film d’animazione, fiction e numerose biopic, che propongono un mosaico di ritratti di lesbiche e donne straordinarie che hanno segnato il pensiero e la cultura degli ultimi decenni. Dal docu-film sulla scrittrice francese Violette Leduc Violette Leduc, la chasse à l’amour  vincitore nel 2013 al Torino Gay&Lesbian Film Festival in programma il 20 settembre alle ore 16, a Beuty in Truth  proiettato il 19 settembre alle ore 14 racconta la strabiliante vita della scrittrice afroamericana Alice Walker, prima donna nera a vincere il Premio Pulizer; dalle immagini mozzafiato delle coreografie di Elizabeth Streb presentate  sabato 20 settembre ore 18 nel docu Born to fly: Elisabeth Streb vs. Gravity, per passare al ritratto della pittrice cino-americana Bernice Bing tracciato in The Worlds of Bernice Bing, sempre in prima italiana per Some Prefer Cake domenica 21 settembre alle ore 16.

Traccia autobiografica anche per la fiction Reaching for the Moon, in prima italiana a SPC 2014 sabato 20 settembre alle 22.30, che racconta l’intensa storia d’amore fra la poeta americana Elizabeth Bishop e l’architetta brasiliana Lota de Macedo Soares.

Tra le fiction, sempre in prima italiana, le commedie The Foxy Merkins, avventura urbana stravagante ed eccessiva di Margaret, lesbica butch allo sbando, e Jo, eterosessuale esperta in abbordaggio di donne (giovedì 18 settembre h. 20,30), e Broken Gardenias,  storia di un incontro che, letteralmente, salva la vita (domenica 21 settembre h. 20,30).

Tra le ospiti internazionali che partecipano: la regista di Violette Leduc: la chasse à l’amour, Boel Westin, biografa di Tove Jansson e autrice, tra gli altri, del recente volume Tove Jansson. Life, Art, Words, che sarà presentato venerdì 19  settembre dopo la proiezione del documentario Haru, Island Of The Solitary dedicato all’illustratrice dei celebri Mumin, e  Adele Tulli, giovane regista vincitrice nel 2011 del premio per il Miglior documentario al Torino Gay&Lesbian Film Festival, che sarà a Bologna giovedì 18 per la proiezione della sua ultima opera Rebel Menopause, documentario incentrato sulla figura dell’attivista femminista parigina Théresè Clerc.

 Non solo cinema per Some Prefer Cake. L’edizione del 2014 è dedicata alla scrittrice e attivista statunitense Audre Lorde di cui alcune opere, proprio quest’anno tradotte per la prima volta in italiano – la biomitografia Zami. Così riscrivo il mio nome e i saggi politici raccolti nel volume Sorella Outsider -, verranno presentate il 18 e il 20 settembre all’interno del ricco programma della rassegna.

Due le location ufficiali del festival: il Nuovo Cinema Nosadella di via dello Scalo, sede di tutte le proiezioni e della mostra fotografica di Sandra Nastri Corpovisioni, e Senape Vivaio Urbanoin via Santa Croce 10, che ospiterà gli allestimenti di Non sono questi i problemi, con le tavole originali dei fumetti dell’omonimo blog di Rén e delle opere grafiche di Barbara FragognaRomantic Love Doesn’t Exist.

Cinque giorni di proiezioni, vernissage, incontri con le autrici ma anche aperitivi, dj set in giardino e l’immancabile official party.

Il Festival si svolgerà al Nuovo Cinema Nosadella da mercoledì 17 a domenica 21 settembre con i seguenti orari: mercoledì a partire dalle 18.00, giovedì a partire dalle 16.00, venerdì dalle 14 e sabato e domenica a partire dalle 12.00. Tutte le sere le proiezioni proseguiranno fino alle 24.00.

Ingresso per ogni ciclo di proiezioni: euro 5,00.

Biglietto giornaliero: mercoledì – giovedì euro 15,00, venerdì – sabato – domenica euro 20,00.

Biglietto cumulativo valido per l’ingresso a tutte le proiezioni del festival: euro 60,00.

Biglietto cumulativo sostenitore: euro 80,00.

 L’hashtag ufficale del festival è #spc2014

 

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*