VOGLIAMO GLI AUTOBUS NOTTURNI!

Da il 23 aprile, 2013

FormadeltempoSono anni che l’associazione So.Ha chiede l’istituzione di autobus notturni all’amministrazione comunale pescarese, e il progetto, dopo vari incontri con il vicesindaco Berardino Fiorilli, si è bloccato per motivi burocratici: «di conseguenza come associazione abbiamo scritto anche al presidente della Gtm Michele Russo e agli assessori regionali competenti, senza ricevere alcuna risposta – si legge in un comunicato della So.Ha, associazione pescarese che predica il verbo della cittadinanza giovanile attiva -. Il settore turistico è un’importante risorsa economica che va giustamente sostenuta e dotata di tutte le infrastrutture necessarie, quindi non si capisce il motivo in base al quale la zona sud della città (e della riviera) è stata esclusa dalla legittima richiesta di essere dotata di una mobilità pubblica notturna. In aggiunta a questo, non bisogna dimenticare che la zona sud della città è sede del polo universitario e quindi domicilio di migliaia di studenti che hanno il diritto e la necessità del mezzo pubblico e, inoltre, figurano come i maggiori frequentatori della movida e dei locali notturni della città. Per questi motivi Pescara Portanuova non può essere tagliata fuori da un futuro servizio autobus notturno. L’amministrazione è chiamata a risolvere i problemi dei cittadini quindi sarebbe opportuno, almeno per il periodo estivo, aggiungere una tratta che dalla zona universitaria arrivi fino in centro, in modo da collegare alla linea proposta dal Sindaco Mascia anche gli alberghi della riviera sud e tutti i residenti di Portanuova».

L’associazione SO.HA. si batte da anni per gli autobus notturni e in questa occasione «vuole ribadire la necessità di dotare la città di un servizio di trasporto pubblico notturno permanente, sottolineandone l’utilità per tutti i cittadini, e non solo per coloro che necessitano di raggiungere i luoghi della movida. Inoltre un servizio autobus notturno diminuirebbe il traffico automobilistico, migliorando il grado di della salubrità dell’aria, problematica all’ordine del giorno e nota per la sua rilevanza ed urgenza. Ben venga un servizio estivo prettamente turistico tra Pescara e Montesilvano ma non è possibile dimenticarsi del resto della città e dei cittadini».

«La mobilità dei cittadini, anche quella notturna, è un diritto, in estate e in inverno- ribadisce la coordinatrice della So.Ha Giulia Mistichelli – e non una gentile concessione riservata alla bontà dei nostri amministratori pubblici».

About Redazione

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*