DIARIO MINIMO DI UNA MAMMA 2.0 (PART. 4)

Da il 23 marzo, 2012

L’anno scorso, a Carnevale, avevo scritto che vi autorizzavo a menarmi semmai avessi portato un mio futuro figlio/figlia inconsapevolmente vestito/a da pirla in un centro commerciale… Ecco, fate piano.

Passerò il pomeriggio ad aiutare i bambini di una parrocchia a fare un carro di Carnevale… Certo che la maternità m’ha proprio rincojonito, ‘na volta a li regazzini je sparavo con la scacciacani.

Topolina, ma come fai? Hic… Prrrrr. Un singhiozzo e ‘na scoreggia, me sembri la fijia di Bombolo

Fidati della mamma: finiranno i tempi in cui i tuoi rutti, scorreggine e pupù saranno accolti da applausi, risatine e complimenti. Quindi sfogati adesso!

Cosa potrebbe voler dire “Aghù!” in neonatese?

Mille euro di carrozzino, ma no!!!! In braccio alla mamma è più bello, vero?!

Allora, Olivia: domani andiamo a conoscere un bimbo che si chiama Andrea. La mamma è avvocato, il papà è medico. Mi raccomando: carina e coccolosa!

Bimba, perché mentre sei in macchina con la mamma hai la manina che afferra la cintura di sicurezza? E perché non dormi beata come quando vai col papà? Che hai paura di decollare col seggiolino? Non vado mica così veloce, cacasotto!

Mi aggiro per casa con le pattine, la vestaglia, la panciera e le calze contenitive. Nonnò sembra Fabri Fibra a confronto.

A.A.A. Vendesi neonata. Sesso F – Cm 50 – Peso 3 kg e 200 gr. Usata solo un mese. Tenuta benissimo. Ideale per chi soffre di insonnia. In omaggio set di corredini+bavaglini+biberon.
Astenersi perditempo. Trattativa riservata.

Otto e mezza del mattino. Giornata di sole, macchina, Olivia nel seggiolino, borsone della palestra nel portabagagli e il Ruggito del coniglio alla radio. Felicità!

About Giulia Innamorati

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*